Amazon Prime: prova Gratis

Prova Gratis Amazon Prime

Amazon Prime: un pò di chiarezza

Chi di noi non ha mai effettuato acquisti online su Amazon, il più noto sito di e-commerce del mondo?
Il colosso statunitense è un vero e proprio punto di riferimento del mercato su internet, soprattutto per quanto riguarda la precisione nelle consegne, l’affidabilità e la qualità dei prodotti offerti.

Ma Amazon ha deciso di stupire il cliente ancora di più, attivando un servizio chiamato Amazon Prime.

Ma cosa è Amazon Prime di cui si parla tanto?

Amazon Prime altro non è che un abbonamento annuale, che dà luogo a tutta una serie di vantaggi che, dopo averli provati, diventano irrinunciabili.

Vediamoli insieme e cerchiamo di scoprire tutto quello che offre questo tipo di servizio.

In Italia, Amazon Prime garantisce la spedizione senza ulteriori costi ed in un solo giorno lavorativo nella maggior parte dei comuni, servizio che è attivato su oltre un milione di prodotti venduti sul sito (a fronte delle spedizioni tradizionali, che possono impiegare tre o a volte cinque giorni lavorativi).
Altre funzioni molto comode ed importanti sono quelle che prevedono la possibilità di scegliere il momento della giornata in cui avverrà la consegna: abbiamo quindi la spedizione “Mattino”, utile se volete ricevere il vostro acquisto su tutto il territorio nazionale nelle prime ore della giornata e l’inbattibile spedizione “Sera”, per ora attiva in Italia soltanto nell’area del Comune di Milano, se volete che la consegna sia effettuata a partire dal tardo pomeriggio.




Non bisogna inoltre dimenticare che, spesso, il consumatore cerca di trovare su Amazon pezzi rari, difficilmente reperibili, oppure prodotti ricercati che potrebbero andare sold out in pochissimi minuti dopo il rilascio (come può avvenire con smartphone, prodotti d’altissima tecnologia, prodotti d’alta moda e simili): ecco allora che gli abbonati Amazon Prime hanno il diritto di accedere alle Offerte Lampo di Amazon.it 30 minuti prima rispetto ai clienti non abbonati; inoltre, hanno anche la possibilità di iniziare ad acquistare biglietti o pacchetti per eventi a partire dalle ore 22 del giorno precedente a quello ufficialmente comunicato per l’apertura delle vendite (possibilità, questa, che si può sfruttare nella sezione AmazonBuyVIP).

Ampliando ulteriormente il proprio campo di pertinenza, il market di e-commerce statunitense è diventato anche sede di un potente cloud, sempre a disposizione degli abbonati Prime: se avete paura di perdere i vostri dati, le vostre foto del cuore o documenti particolarmente importanti per via di un cambio di dispositivo o di uno smarrimento, potrete scegliere l’opzione Amazon Cloud, e salvare un backup del contenuto del vostro smartphone o pc per poi recuperarlo in seguito.

 

In sintesi, i  Clienti Amazon Prime beneficiano di:

 

  • Consegna gratuita in 1 giorno su oltre 1 milione di prodotti
  • Spazio di archiviazione per le foto gratuito e illimitato
  • Accesso alle Offerte in Anteprima di Amazon BuyVIP dalle 22:00 della sera precedente l’evento
La cosa più importante è che Amazon offre la possibilità di collegarsi al sito Amazon.it e provare gratis per 30 giorni il servizio Amazon Prime, e poi decidere con più calma se effettuare o meno l’abbonamento.

Puoi provare anche tu il servizio Amazon Prime, Gratuitamente Cliccando qui.




Continue Reading

Recensione WD TV Lettore Multimediale

WD TV Lettore Multimediale

WD TV Lettore Multimediale Western Digital è in grado di trasformare una qualsiasi televisore in una vera e proprio Smart TV di ultima generazione.

Tutti i contenuti multimediali e i social network sul grande schermo di casa utilizzando lo smartphone come telecomando!
Le Smart TV, ovvero quei modelli di televisori che possono essere collegati al web, sono un prodotto recente di ultima generazione: il poter scaricare delle applicazioni e tantissimi altri programmi, nonché navigare sul web, saranno operazioni garantite grazie a questo modello di elettrodomestici.
Ma coloro che non possiedono una smart tv, possono trasformare la tv o un semplice display in una smart TV di ultima generazione, grazie al WD TV Lettore Multimediale.

Recensione WD TV Lettore Multimediale

Recensione WD TV Lettore Multimediale
Recensione WD TV Lettore Multimediale

Il WD TV Lettore Multimediale è un apparecchio, simile ad un decoder come dimensioni, in grado di collegarsi al web e che consente di mostrare su una tv o display contenuti multimediali quali divx, filmati, foto musica e navigare su youtube e social.



Questo dispositivo multimediale è compatibile con qualsiasi tipo di televisore: anche i vecchi modelli, ovvero i classici televisori a cassone, potranno essere fatti evolvere al cento per cento, garantendo un intrattenimento infinito.

Le diverse funzioni online

Il WD TV Lettore Multimediale Western Digital permette ad una persona di poter aggiornare il televisore: grazie anche a dei pacchetti software che vengono inviati da parte della ditta produttrice, una persona potrà riuscire ad avere il prodotto sempre aggiornato e compatibile con un grandissimo numero di applicazioni.
Oltre a poter scaricare i programmi, il modello WD TV Lettore Multimediale Western Digital permette di poter navigare online sfruttando i dispositivi mobili, come cellulari e tablet, come se si trattasse di un telecomando.
Da aggiungere il fatto che si potranno guardare, sul grande schermo, tutti i siti, immagini e qualsiasi altro elemento che viene visualizzato nel display del dispositivo mobile: questo mediante la connessione tra dispositivo mobilie e WD TV Lettore Multimediale Western Digital, che comunicheranno in tempo reale attraverso la connessione bluetooth, offrendo un’esperienza unica.

 

Da Smart TV a lettore in alta definizione

Il WD TV Lettore Multimediale Western Digital  permette di collegare le penne USB nel vano posteriore: questo consente di riprodurre una vastissima gamma di contenuti multimediali, quali video e canzoni in formati differenti scaricati direttamente dal web, ma sopratutto divx con i sottotitoli estermi in formato “.srt”.

Anche le foto potranno essere visualizzate sfruttando tale funzione: inoltre, grazie al vano HDMI, ogni singola immagine e filmato potrà essere osservato in alta definizione.

 

Dove acquistare il WD TV Lettore Multimediale Western Digital?

E’ possibile acquistare questo fantastico dispositivo su Amazon, direttamente da qui.

 





Continue Reading

Come Rimuovere Cryptolocker

Vediamo insieme Come Rimuovere Cryptolocker, il virus più pericoloso e diffuso degli ultimi anni che infetta e rende illegibili i files del nostro computer.

Quali sono i sintomi di CryptoLocker?

Rimuovere Cryptolocker
Rimuovere Cryptolocker

L’impossibilità ad accedere ai contenuti multimediali, quali gli album fotografici, piuttosto che alcuni importanti documenti, può essere la spia della presenza nel computer del virus CryptoLocker.




Se quando si tenta di aprire le proprie cartelle compare un messaggio che fa riferimento ad un eventuale riscatto per la restituzione del proprio materiale sensibile, non c’è dubbio, si tratta proprio del malware appena nominato. Come Rimuovere Cryptolocker?
Non è difficile, per farlo basterà seguire fedelmente le istruzioni presenti qui di seguito.

Cos’è CryptoLocker?

Questo malware viene generalmente diffuso attraverso posta elettronica.
Una volta attaccati i computer equipaggiati con il sistema operativo Windows, prende a criptare i file rendendoli inutilizzabili e chiedendo al proprietario un riscatto per restituirne l’accesso. Malgrado lo spavento iniziale, rimuovere CyptoLocker non è affatto difficile: farlo richiede soltanto un po’ di pazienza ed i programmi giusti. Ma vediamo come procedere.

Come Rimuovere Cryptolocker?

 




Utilizzare Malwarebytes Anti Malware
Malwarebytes è un software molto potente, capace di rimuovere molti spyware, virus e rootkit dal computer in uso. Per impiegarlo bisognerà prima scaricarlo dal proprio sito ufficiale, quindi installarlo seguendo le istruzioni del caso.
Dopo aver accettato le condizioni d’uso richieste dal programma, basterà selezionare il tasto “installa” e selezionare la casella che comanda al programma di avviarsi automaticamente al termine dell’installazione.
Quando Malwarebytes si sarà avviato, comincerà ad effettuare il fondamentale download delle definizioni aggiornate dei virus e dei rootkit presenti in rete.
Per permettere al programma di portare a termine tale necessaria operazione, il computer dovrà essere connesso ad internet. Terminate le operazioni preliminari, basterà cliccare sulla voce “generale”, collocata in alto a sinistra e poi sul pulsante “Avvia scansione”. Quando il software avrà terminato l’analisi del Pc, bisognerà controllare che la casella accanto al termine CryptoLocker contenga il segno di spunta.
Fatto ciò, per eliminare definitivamente la minaccia, basterà selezionare il tasto caratterizzato dalla voce “Applica azioni”. Se Malwarebytes non dovesse riuscire a rimuovere il virus dopo averlo individuato, diverrà necessario riavviare il computer e ripetere le azioni descritte con il dispositivo settato in modalità provvisoria.

Utilizzare Norton Power Eraser
Symantec distribuisce questo software gratuito molto potente che rappresenta un’eccellente alternativa per liberarsi definitivamente di CryptoLocker. Questo programma non va installato ed è capace di individuare anche i virus che riescono a scampare alle scansioni effettuate tramite antivirus. Dopo aver scaricato il software, basterà cliccare sul pulsante più grande, collocato al centro dello schermo e riportante la voce “Cerca rischi”. A scansione completa, sarà necessario selezionare il pulsante “correggi”, quindi la voce “riavvia ora”. Quando il computer si sarà riavviato, sarà possibile scegliere se inviare all’azienda produttrice di Norton Power Eraser un report dettagliato delle azioni intraprese o meno. Anche in questo caso, se le operazioni dovessero evidenziare degli intoppi, diverrà opportuno svolgere tutte le azioni descritte in modalità provvisoria.

Ripristinare i file dopo la cancellazione di CryptoLocker

Purtroppo l’eliminazione di CryptoLocker non rende automaticamente accessibili i file che in passato risultavano criptati.
Per riavere indietro i propri documenti, infatti, bisognerà svolgere alcune azioni utili al loro definitivo ripristino. Come prima cosa, servirà conoscere tutti i file colpiti dall’infezione.
Per saperne di più bisognerà accedere alla sezione “Disco Locale (C:)” e digitare nel campo di ricerca situato in alto a destra la parola “*.encrypted” e altre estensioni particolari.
Così facendo, in men che non si dica compariranno tutti i documenti che in passato erano stati colpiti dal virus e resi inaccessibili.
Dopo aver compiuto questa operazione, sarà necessario ripeterla sostituendo al termine suggerito poc’anzi la parola “*.crypt”. Per ripristinare l’accesso normale ai file infettati, sarà opportuno accedere al sito internet Shadow Explorer e scaricare il software in grado di recuperare tutti i documenti.
Il programmino in questione è gratuito, facile da utilizzare e non richiede alcuna installazione. Dopo aver scaricato il pacchetto ed aver estratto i file presenti nella cartella, bisognerà effettuare un doppio click sul file eseguibile “ShadowExplorerPortable”.
Quando si sarà aperta la schermata del programma, sarà necessario selezionare l’ultimo backup di Windows all’ interno del menù situato in alto a sinistra. Nella schermata recante tutti i file e le cartelle, bisognerà cliccare sui file da ripristinare col tasto destro del mouse e poi selezionare la voce apposita “export” presente nel menù che compare. Durante tale operazione, sarà possibile indicare la cartella nella quale salvare ogni file.

Se non è possibile recuperarli con questo programma si possono tentare altre strade,  ci sono delle informazioni più approfondite su Come Rimuovere Cryptolocker e sulla  soluzione per Cryptolocker. QUI.

Continue Reading

Miglior Tablet a Basso Costo – Amazon Fire

Miglior Tablet a Basso Costo: Amazon Fire

Miglior-Tablet-a-Basso-Costo-amazon-fire
Miglior-Tablet-a-Basso-Costo-amazon-fire

Tutti noi sappiamo che, da cinque anni circa, il mondo del tablet ha comportato una vera e propria rivoluzione tecnologia nel campo della computeristica.
Al giorno d’oggi, il mondo dei tablet è un ampio mondo di gioielli tecnologici, tutti conosciamo i costosissimi iPad o il Microsoft surface, ma per chi ha esigenze contenute e vuole spednere poco, qual è il Miglior Tablet a Basso Costo ?




Come in ogni ambito, anche nella vendita di tablet la concorrenza ha spinto positivamente verso un aumento delle funzioni ed una vasta gamma di prodotti: uno dei più interessanti, ad oggi, nonchè il Miglior Tablet a Basso Costo, è  sicuramente il nuovo Tablet Amazon Fire, modello di punta dell’anno 2016.
Analizziamo tutti i principali punti forti di questo tablet, ed i suoi aspetti più interessanti, anche nei confronti della concorrenza.

Quanto costa Amazon Fire?

Il nuovo tablet Amazon Fire ha un motto solo: forza. E sono tanti, appunto, i suoi punti di forza. Primo fra tutti, il prezzo; Amazon ha sempre mantenuto una politica di prezzi al fine di strizzare l’occhio alla fascia bassa del mercato, ma con il nuovo Fire si è superata: il nuovo tablet costa infatti poco più di 50 euro (parliamo di 59,99€ e spedizione gratuita con Amazon Prime). Un prezzo veramente concorrenziale, praticamente unico nella gamma di prodotti ad oggi sul mercato. E non si rinuncia a nulla, nonostante l’economicità del prodotto.

Quali sono le caratteristiche del nuovo Fire?

Il prezzo è -di per sé- una grande attrattiva, ma quali sono le vere caratteristiche di Amazon Fire? Questo portentoso tablet possiede un luminoso display IPS della diagonale di 7 pollici, fornito di una risoluzione 1024 x 600 (densità pixel per pollice di 171). Non è sicuramente la migliore risoluzione sul mercato, ma si aggiudica l’etichetta HD Ready, che è comunque buona date le dimensioni non enormi dello scherzo.
Tale risoluzione è dunque perfetta per la lettura di libri, che è una delle principali caratteristiche del Fire. I colori dello schermo sono vivaci e realistici.
Il cuore di Fire è davvero straordinario: un processore quadcore da 1,3 GHz, che promette velocità, reattività, fluidità nel sistema.
La fotocamera è presente sia anteriormente che posteriormente: sul retro, si tratta di una 2 megapixel che permette di registrare video in HD; sul fronte, ritroviamo una VGA, ottima per scattare selfie.
Tramite il nuovo Fire ci si può connettere al WiFi ed alla connessione ultra veloce, con supporto email, calendario, e-book, Google, galleria, social network, brani musicali, e così via.
Il nuovo Fire, inoltre, è definito “super resistente”, addirittura due volte più resistente di iPad: i test di caduta e di resistenza hanno dimostrato che questo tablet cede più difficilmente all’usura ed ai danni accidentali

Perché acquistare il nuovo Tablet Fire?

Le ragioni per acquistare questo tablet, oltre quelle che abbiamo osservato, sono moltissime.
Il nuovo Fire combina un prezzo ridotto ed accessibile ad una vasta quantità di moderne tecnologie, di divertimento e di intrattenimento. La memoria è espandibile con scheda micro SD fino a 128 GB, ed il servizio di cloud è –per i contenuti amazon e per le fotografie scattate- illimitato.



Su Amazon Fire i giochi ed i libri gratuiti sono numerosissimi: impossibile rimanere delusi.

 

Se invece la tua unica necessità è leggere libri, allora ti conviene acquistare Amazon Kindle Paperwhite.

Clicca qui per leggere la recensione del Kindle Paperwhite, il miglior ebook reader.

 

Dove acquistare il Miglior Tablet a Basso Costo Fire?

Potete trovare Il Tablet Amazon Fire a meno di 60 € su Amazon a questo link, arriverà a casa vostra in 1 giorno lavorativo e se hai Amazon Prime ( scopri come funziona Amazon Prime ) !

Continue Reading

I migliori Smartwatch Android

Motorola Moto 360

Il mercato ci offre smartwatch di ogni marca e fascia di prezzo e non è semplice identificare quelli che possono essere i migliori Smartwatch Android, vediamo pertanto di prendere i modelli che per noi sono i più interessanti.



Cos’è uno Smartwatch?  Generalità del dispositivo

Gli Smartwatch sono gli orologi intelligenti di nuova generazione e rappresentano, per filosofia di utilizzo, l’ultima frontiera del personal hi-tech.
Eccezionali display touch-screen, con dimensioni ridotte consentono di ricevere mail, riprodurre brani musicali, interagire su social-network e, in alcuni casi, effettuare telefonate.
La creatività, di progettisti ed ingegneri, ha impresso notevole impulso alla realizzazione di una vasta gamma di Smartwatch.
Tutti i gusti dei potenziali acquirenti sono assecondati dai tantissimi modelli con altrettante esclusive peculiarità.Alcuni modelli replicano funzionalità importate da altri dispositivi come Conteggio Calorie, Monitoraggio Biometrico e Conteggio Passi.
Se da un punto di vista estetico, tutti gli Smartwatch si somigliano, tuttavia il cuore operativo può presentare delle sostanziali differenze.Difatti, gli Smartwatch possono essere equipaggiati con sistemi operativi diversi e presentare alcune differenze di interoperabilità con altre sorgenti o dispositivi hi-tech.

In questa sede presenteremo quelli che secondo noi sono i migliori Smartwatch Android, ovvero dotati di sistema operativo Android Wear, la versione di Android ottimizzata per gli Smartwatch.

I migliori Smartwatch Android:

Samsung Gear S2

Samsung Gear S2 Smartwatch
Samsung-Gear-S2

I’S2 è, senza timori di contraddizioni, il miglior smart-watch di casa Samsung.

È equipaggiato con un display Super Amoled circolare da 1.2 (pollici).
Il display è, inoltre, dotato di una risoluzione 360×360 che permette una discreta visualizzazione dei contenuti.
Le misure del dispositivo sono 42,4 mm la base, 49,8 mm l’altezza ed 11 mm di spessore.
Nonostante le misure non siano molto accattivanti, il dispositivo una volta indossato non crea impaccio.
Le dimensioni del dispositivo sono giustificate dalla presenza di giroscopio e accelerometro, che lo rendono una vera piattaforma inerziale per l’escursionismo di precisione.
Ha un cinturino in gomma che ne esalta ulteriormente le caratteristiche di dinamismo.
Dotato di un’elevatissima resistenza ad acqua e polvere è munito di certificazione IP68.
Riesce a supportare Bluetooth, Wi-Fi ed NFC inoltre include altri sensori come cardio-frequenzimetro, barometro e indicatore di luce ambientale.
È compatibile solo con dispositivi Android e la sua autonomia varia dalle 24 alle 48 ore a secondo del modello (batteria da 250 mAh o300 mAh per la versione 3G).

Dove acquistarlo: Il Samsung Gear S2 è facilmente acquistabile su Amazon  a partire da 202 €.





 

Sony Smartwatch 3 SWR50

 

Sony Smartwatch 3 SWR50
Sony Smartwatch 3 SWR50

Munito di uno schermo da 1.6 (pollici) ed una risoluzione grafica 320×320 permette una prestante visualizzazione dei contenuti.E’ sicuramente l’orologio smart più audace ed interessante della Sony.

Il punto di forza è costituito dalla batteria da 420 mAh che garantisce un’autonomia di 48 ore.

Alcuni strumenti come visualizzazione mappe, contapassi, bussola e GPS lo rendono particolarmente idoneo per gli escursionisti ed amanti della natura.
Tale caratteristica è suffragata dalla presenza di un cinturino in plastica.
Il peso di soli 50 g lo rende discreto al polso e piacevole da indossare.
Non mancano, infine, WI-FI e Bluetooth.

Dove acquistarlo: Il Sony Smartwatch 3 SWR50 è facilmente acquistabile su Amazon  a partire da 135 €.

 

 

Motorola Moto 360

Motorola Moto 360
Motorola Moto 360
motorola moto 360

Nell’ambito personal hi-tech è considerato leader incontrastato degli smart-watch dell’universo Android e non potevamo non citarlo tra i migliori Smartwatch Android.

Provvisto di una forma circolare da 42mm ed un display da 1.37(pollici) è prodotto in due versioni.
Dotato di un cinturino in pelle si presenta molto raffinato. Tutte le sue funzioni sono estendibili via Bluetooth.
Munito di certificazione IP67 è resistente ad acqua e polvere, inoltre possiede buone capacità anti-shock.
La batteria, da 400 mAh garantisce un’autonomia di 24ore.
E’ munito inoltre di un simpatico dispositivo contapassi e cardio-frequenzimetro che lo rendono ideale per l’attività ginnica, anche se il cinturino in pelle non rappresenta forse la soluzione ideale.

Dove acquistarlo: Il Motorola Moto 360 è facilmente acquistabile su Amazon  a partire da 83 €

 




Continue Reading

Come fare un backup dell’intero disco

Come-fare-un-backup-dellintero-disco




Per non perdere i Propri Dati Personali, ecco come fare un backup dell’Intero Disco in modo Semplice e Gratuito.

Lavorando con un computer può capitare di perdere tutti i dati salvati, tra documenti, immagini, fotografie, video e molto altro ancora, per svariate ragioni.

Può infatti succedere che durante lo sviluppo di un progetto di lavoro si rompa l’hard disk o un qualsiasi altro componente del PC, e l’intero lavoro vada in fumo.

Quella che segue è una guida per uso personale, se sei un’azienda ti consiglio di affidarti ad un’Azienda Informatica che possa fornirti una Consulenza Informatica adeguata e prgettare un sistema di salvataggio dati efficiente e solido.

 

Perché questo non accada è caldamente consigliato fare un backup del disco di memoria (hard disk, appunto) sul quale vengono salvati i dati di lavoro.
In questo modo, anche in caso di guasto, basterà semplicemente prendere il backup del disco e importarlo sul computer riparato o su un altro sistema informatico, ripristinando così i dati persi.

Come fare un backup dell’intero disco?

Come fare un backup dell'intero disco
Come fare un backup dell’intero disco

Creare una copia di backup dei propri file è oltremodo semplice utilizzando il programma “todo backup”.




Questo infatti permette di fare una copia (un salvataggio) dei file presenti sul disco, e importarli su un supporto esterno, come per esempio un hard disk rimuovibile, un CD-rom, una pennetta USB con molta memoria disponibile, o un qualsiasi altro dispositivo adatto per il salvataggio dei dati.
Dunque, per fare un backup dell’intero disco utilizzando il software Todo Backup, bisogna dapprima recarsi sulla pagina web ufficiale del programma seguendo questo link “http://www.todo-backup.com“.

Quando la pagina dell’applicazione verrà caricata, si dovrà scegliere la voce “Download Todo Backup Free”, e quindi cliccare sul tasto verde recante la scritta “Free Download” con il simbolo di Windows situato vicino. Quando il processo di download verrà completato, bisognerà estrarre il programma dall’archivio e salvarlo da qualche parte sul computer (preferibilmente in una cartella di facile accesso o sul desktop).

INSTALLAZIONE

Una volta che il file d’installazione è stato estratto, questi necessiterà di essere eseguito.

Bisogna cliccare quindi due volte sull’icona d’installazione, poi sul pulsante “Next” e accettare i termini di utilizzo del programma spuntando la voce “I accept the agreement”.

Si aprirà dunque un’altra pagina sulla quale prima scegliere “Next” e quindi di nuovo cliccare su “Install”. La procedura d’installazione potrebbe durare qualche minuto a seconda delle caratteristiche del dispositivo su cui il programma viene installato.

Una volta che l’installazione sarà terminata, non rimane che cliccare sulla voce “Finish” e riavviare il PC (per rendere effettivo il programma installato).

EFFETTUARE IL BACKUP

Quando il computer è stato riacceso bisogna nuovamente eseguire Todo Backup e cliccare sul pulsante “Backup” nella pagina principale dell’applicazione installata.
Si aprirà dunque un’altra finestra, nella quale bisogna scegliere cosa copiare (il disco rigido in questo caso), e cliccare su “Next”.
Non rimarrà dunque che scegliere la cartella nella quale eseguire la copia, attribuire un nome al backup, di nuovo premere su “Next” e poi cliccare su “Proceed”.

Inizierà dunque il processo di copia del disco rigido. Questo potrebbe durare qualche minuto, a seconda della quantità di dati da copiare. Una volta che il processo è terminato, bisognerà rimuovere il supporto esterno sul quale sono stati salvati i dati e metterlo in un posto sicuro.
Se il PC si dovesse rompere, basterebbe dunque semplicemente utilizzare il supporto esterno per ripristinare tutti i dati salvati. Per farlo bisogna inserire il supporto nel dispositivo e ripristinare i dati effettuandone una copia.




Incoming search terms:

  • backup dellintero computer
Continue Reading

Kindle Paperwhite, il miglior e-book reader

Il Kindle Paperwhite rappresenta un oggetto particolarmente utile per coloro che amano la lettura dei libri e che vogliono avere la possibilità di potersi portare appresso i volumi che preferiscono senza alcun tipo di ingombro.




Il particolare schermo del Kindle Paperwhite

A differenza di tutti gli altri dispositivi Amazon, il Kindle Paperwhite è stato realizzato con un particolare tipo di schermo, il quale permetterà al lettore di poter evitare che, la sua vista, possa avere dei problemi.

Bisogna sottolineare che, questo schermo, possiede un corpo che risulta essere in grado di evitare i riflessi della luce, cosa che spesso crea dei fastidi agli occhi di una persona.
La luce del sole non renderà accecante lo schermo ed allo stesso tempo, grazie alla funzione di regolazione della luce, sarà possibile anche evitare che, al buio, sia impossibile leggere.
Il Kindle Paperwhite possiede un tipo di illuminazione leggero, che non permette di affaticare la vista.
Questo particolare dispositivo garantisce quindi di poter leggere in una qualsiasi situazione, senza che ci siano difficoltà: inoltre, lo schermo a 300 ppi darà quella sensazione di carta stampata mentre si sfoglia il libro virtuale, indipendentemente dal tipo che si decide di leggere.

Tanta memoria e autonomia

 

Kindle Paperwhite recensione
Kindle Paperwhite recensione

Questo particolare lettore e-book possiede anche diversi giga di memoria: considerando il fatto che, ogni singolo libro, occupa pochissima memoria, sarà possibile avere una libreria tascabile sempre presente.
Il peso di questo lettore è abbastanza contenuto, così come lo sono le sue dimensioni, cosa che garantisce ad una persona di poter portare il Kindle Paperwhite sempre appresso, cosa da non sottovalutare, visto che gli amanti dei libri potrebbero prediligere il fatto di leggere in qualsiasi contesto.
Da sottolineare anche il fatto che, il suddetto articolo Amazon, è dotato di una particolare batteria che richiede solo quattro ore di tempo per poter essere caricata.
Tale caratteristica consente, ad una persona, il fatto di poter leggere per diverso tempo senza dover collegare l’articolo: l’autonomia della batteria, anche se si utilizza il lettore in maniera abitudinaria e per diverse ore al giorno, è pari a diverse settimane, cosa che permette di evitare di dover caricare, in maniera costante, il suddetto articolo.

Altri dettagli del Kindle Paperwhite

L’articolo, prodotto da Amazon, permette di poter leggere centinaia di libri in diversi formati: si potranno quindi acquistare i suddetti dallo store ufficiale oppure scaricarli e inserirli, tramite collegamento col computer, nel lettore.
Da aggiungere il fatto che, una volta che il libro virtuale verrà acquistato, esso sarà di proprietà dell’utente, che potrà leggerlo, aggiungere delle note, scoprire i termini presenti nel libro che non conosce ed aggiungere diversi segnalibri che permettono di non perdere il segno una volta che la lettura volge al termine.
Oltre alla possibilità di poter scaricare centinaia di libri, questo modello è dotato anche di vano che permette di inserire una scheda telefonica e di poter navigare sul web, trasformando tale oggetto in un vero e proprio dispositivo mobile sempre pronto ad offrire tanto intrattenimento a coloro che lo utilizzeranno.




 

Il prezzo del Kindle Paperwhite è a partire da € 99 e acquistandolo da Amazon potrete averlo comodamente a casa in 1 giorno!

Continue Reading

5 errori da evitare su facebook nella gestione della pagina aziendale

In questo articolo, tratteremo i 5 errori da evitare su facebook nella gestione della pagina aziendale, perchè la maggior parte delle azienda ha compreso l’importanza di avere una pagina facebook, ma sembra che ancora poche siano in grado di gestirla al meglio.




Creare una pagina è gratis ed è un gioco da ragazzi, ma trovare potenziali clienti che si iscrivano e che vi seguano non è proprio una passeggiata.
Ecco i  5 errori che dobbiamo assolutamente evitare se vogliamo che la nostra pagina aziendale funzioni e sia popolata da utenti attivi:

1) Comprare i fan della pagina
Diversi siti offrono fan in cambio di denaro, alcuni addirittura scambiano i like gratuitamente.
Secondo noi è il modo peggiore in cui possiate buttare i vostri soldi o tempo.
Spieghiamoci meglio, i servizi funzionano davvero, sono semplici da usare e molti di essi sono “attendibili”, ovvero si tratta di like di utenti reali.
Purtroppo però, in una pagina facebook aziendale quello che più conta è l’interazione degli utenti, e una pagina con 10.000 utenti inattivi ha meno valore di una pagina aziendale con 10 utenti attivi.
I fan vanno guadagnati, non comprati, e richiede pazienza!

 

2) Scrivere post troppo lunghi e senza immagini
Mediamente, i post tra i 100 e i 200 caratteri ricevono più interesse di post sopra i 200 caratteri e foto e video.
Queste strategie insieme potranno incrementare i vostri like, condivisioni e commenti anche del 150% in più.
Post brevi e con immagini hanno un risontro superiore anche del 150%!

 

3) Lasciare la pagina a sè stessa
Come già detto, Facebook è interattività.
La pagina dovrà essere costantemente aggiornata e i fan coinvolti.
E’ utile modificare spesso le immagini di copertina e dell’avatar, scrivere nuovi post con frequenza costante e coinvolgere i fan con sondaggi o domande.
Anche creare eventi o coupon è un’ottima strategia per tenere alta l’attenzione.
Dovete ricordare che l’azienda esiste ed essere sempre nelle loro teste!

 

4) Scrivere in modo formale
In una pagina Facebook, un brand dovrebbe essere meno formale e comunicare con più naturalezza e sincerità.
Questo è Facebook e non va dimenticato: interazione tra persone.
Non state parlando come azienda, ma come individui ad altri individui.

 

5)  Usare solo Facebook
Così come non bisogna mai contare su un solo cliente o su un solo canale di marketing, non bisogna mai affidarsi solo alla pagina Facebook.
Il numero “1” è da sempre nemico delle aziende: create una combinazione di blog, siti e social network per aiutarvi e diffondere i vostri contenuti.

Per ora è tutto,
Stay Tuned!



Continue Reading

iPhone tasto rotto? Ecco come fare!

Iphone tasto rotto: un problema piuttosto frequente che può interessare sia il tasto “home” ( quello rotondo in basso con il quadrato al centro) che il tasto “accensione”.
L’utilizzo del telefono senza uno di questi tasti diventa alquanto difficoltoso, ma una soluzione c’è ed è già presente nel sistema operativo senza installare nulla.
Vediamo come fare:






2 settimane fa, senza ragione apparente, ho preso in mano il mio Iphone e ho avuto la brutta sorpresa di non poter più utilizzare il tasto di accensione ( o meglio, di spegnimento).
Inizialmente ho pensato che si trattasse di un problema da poco, ma dopo un paio di giorni mi sono reso conto che non poter bloccare lo schermo del telefono poteva essere una cosa molto fastidiosa, soprattutto mettendolo in tasca e scoprire di aver chiamato gente a caso.

Ho fatto qualche ricerca e ho trovato un sistema davvero semplice già presente nel telefono.
Nell’ iPhone esiste una funzionalità denominata “AssistiveTouch” che ti consente di utilizzare alcune funzionalità dell’iPhone senza toccare i tasti.
Quello che fa per noi!

Per attivarlo bisogna andare in “Impostazioni”–>”Accessibilità” e nella sezione “Fisiche e motorie” si trova la voce “AssistiveTouch” da abilitare.

A questo punto nello schermo del nostro iPhone comparirà in alto a sinistra ( ma è possibile spostarlo dove più ci piace, io per es. lo tengo in alto a destra) un cerchio bianco trasparente.
Toccandolo si aprirà il menu con le funzioni.

iPhone AssistiveTouch
iPhone AssistiveTouch

Quelle che interessano a noi in caso del problema Iphone tasto rotto sono:

  • Iphone tasto rotto HOME
    Aprire l’ “AssistiveTouch” e si troverà subito la voce “home”
  • Iphone tasto rotto ACCENSIONE/SPEGNIMENTO
    Aprire l’ “AssistiveTouch” e andare su “dispositivo” e poi su “Blocca Schermo
  • Iphone tasto rotto TASTI VOLUME
    Aprire l’ “AssistiveTouch” andare su “dispositivo” : qui si avranno le voci per alzare o abbassare il volume o disattivarlo!
Menu AssistiveTouch
Menu AssistiveTouch

Semplice no?
Si, ma dopo qualche ora avere sempre quel cerchio visibile iniziava a infastidirmi.
Una soluzione per far apparire e scomparire l’ “AssistiveTouch” a piacere è la funzione del triplo clic sul tasto home ( ovviamente se non è proprio quello il tasto rotto :) ).
Con questa funzione associeremo al triplo clic del tasto home un’azione particolare ( ovvero attivare/disattivare l’ “AssistiveTouch”).




Per attivarla bisogna andare in “Impostazioni”–>”Accessibilità” e nella sezione “triplo clic” si trova la voce da abilitare.
Associare al triplo clic l’azione “AssistiveTocuh”.

In questo modo avremo risolto il problema Iphone tasto rotto in modo elegante senza spendere soldi per la riparazione ( ovviamente finchè non ci stufiamo :) ).

Per ora è tutto,
Stay Tuned!




Incoming search terms:

  • tasto volume iphone incastrato
  • ipad tasto volume rotto
  • come inserire il tasto trasparente su iphon
  • come fare se si rompe tasto suono su iphone
  • come sbloccare iphone con tasto home rotto
  • attivare suoneria iphone tasto rotto
  • iphone rottotasto silenzioso
  • TASTO DI ACCENSIONE IPHONE ROTTO
  • tasto per il silenzioso rotto iphone
  • tasto rotondo hiphone sostituibile?
Continue Reading

Ricerche di mercato gratis? Google Trends!

Ecco un potentissimo strumento che ti permetterà di effettuare delle ricerche di mercato gratis , analizzando l’andamento nel tempo di parole chiave specifiche: Google Trends.




Google Trends è uno strumento molto sottovalutato e ancora poco conosciuto in Italia che può darci un prezioso aiuto nel nostro business.

Vediamo come è possibile applicarlo con un esempio specifico: la vendita online di motorini elettrici:

Immaginiamo di volerci lanciare nella vendita online di “motorini elettrici”.
Prima di fare investimenti è opportuno fare una analisi di mercato e valutare se la vendita di motorini elettrici online sia una buona idea.

Andiamo allo strumento Google Trends all’indirizzo: http://www.google.com/trends per effettuare le nostre ricerche di mercato gratis
L’interessante funzione della home page “Ricerche più frequenti” purtroppo non è disponibile per il nostro paese, nel momento in cui scrivo questo articolo, ma è comunque utile per comprendere gli argomenti più di tendenza.

Le funzioni che stiamo per analizzare, invece, funzionano bene anche per l’Italia.

Nel menu a sinistra clicchiamo su “Esplora” oppure digitiamo direttamente l’indirizzo http://www.google.com/trends/explore

Inseriamo la parola chiave “motorino elettrico” e in alto filtriamo per il nostro paese, Italia.
Ecco il risultato:
Ricerche di mercato gratisPrecisiamo subito che il valore non è “assoluto”, ovvero il numero di ricerche totali, ma è un valore da 1 a 100.
Possiamo subito notare che i picchi più alti delle ricerche della parola chiave “motorino elettrico” sono nei periodi estivi, in particolare agosto 2012 e luglio 2013 e che in generale il trend è in crescita.
Questo è un buon segnale se volessimo lanciare un e-commerce di motorini elettrici.




Scendendo più in basso possiamo leggere i dati di interesse regionale:

google-trends-interesse-regionale
Google Trends: interesse regionale

La nostra parola chiave è più ricercata a Catania, Palermo e Napoli e molto meno a Torino e Milano.

Ancora più in basso abbiamo un riquadro con le ricerche correlate alla nostra parola chiave, divise in, a sinistra, le parole più cercate su google e, a destra, le ricerche in crescita.

google-trends-ricerche-correlate
Google Trends: ricerche correlate

Cliccando su ciascuna di esse è possibile vederne l’analisi completa in Google Trends.

Una volta compreso che per motorini elettrici il trend è positivo, non ci resta che capire le parole chiave sulle quali puntare.
Per es, è molto interessante mettere a confronto le parole chiave “motorino elettrico” e “scooter elettrico” per capire cosa il pubblico cerca maggiormente.

Google Trends ci permette di fare anche questo:

google-trends-confronto-tra-termini
Google Trends: confronto tra termini

La nostra nuova parola chiave “scooter elettrico” è addirittura più ricercata di “motorino elettrico”, quindi potrebbe essere una buona scelta sulla quale puntare.

Oltre che i termini, è possibile mettere a confronto anche luoghi e date, per sapere in quale città una parola chiave è più ricercata o in quale periodo rispetto ad un altro.

Google Trends è un ottimo strumento per effettuare ricerche di mercato gratis, utile alle aziende che vogliono lanciare un nuovo prodotto ma anche a chi si occupa di web marketing, advertising o ha necessità di analizzare le tendenze della società e dei costumi.




Continue Reading