Come Rimuovere Cryptolocker

Vediamo insieme Come Rimuovere Cryptolocker, il virus più pericoloso e diffuso degli ultimi anni che infetta e rende illegibili i files del nostro computer.

Quali sono i sintomi di CryptoLocker?

Rimuovere Cryptolocker
Rimuovere Cryptolocker

L’impossibilità ad accedere ai contenuti multimediali, quali gli album fotografici, piuttosto che alcuni importanti documenti, può essere la spia della presenza nel computer del virus CryptoLocker.




Se quando si tenta di aprire le proprie cartelle compare un messaggio che fa riferimento ad un eventuale riscatto per la restituzione del proprio materiale sensibile, non c’è dubbio, si tratta proprio del malware appena nominato. Come Rimuovere Cryptolocker?
Non è difficile, per farlo basterà seguire fedelmente le istruzioni presenti qui di seguito.

Cos’è CryptoLocker?

Questo malware viene generalmente diffuso attraverso posta elettronica.
Una volta attaccati i computer equipaggiati con il sistema operativo Windows, prende a criptare i file rendendoli inutilizzabili e chiedendo al proprietario un riscatto per restituirne l’accesso. Malgrado lo spavento iniziale, rimuovere CyptoLocker non è affatto difficile: farlo richiede soltanto un po’ di pazienza ed i programmi giusti. Ma vediamo come procedere.

Come Rimuovere Cryptolocker?

 




Utilizzare Malwarebytes Anti Malware
Malwarebytes è un software molto potente, capace di rimuovere molti spyware, virus e rootkit dal computer in uso. Per impiegarlo bisognerà prima scaricarlo dal proprio sito ufficiale, quindi installarlo seguendo le istruzioni del caso.
Dopo aver accettato le condizioni d’uso richieste dal programma, basterà selezionare il tasto “installa” e selezionare la casella che comanda al programma di avviarsi automaticamente al termine dell’installazione.
Quando Malwarebytes si sarà avviato, comincerà ad effettuare il fondamentale download delle definizioni aggiornate dei virus e dei rootkit presenti in rete.
Per permettere al programma di portare a termine tale necessaria operazione, il computer dovrà essere connesso ad internet. Terminate le operazioni preliminari, basterà cliccare sulla voce “generale”, collocata in alto a sinistra e poi sul pulsante “Avvia scansione”. Quando il software avrà terminato l’analisi del Pc, bisognerà controllare che la casella accanto al termine CryptoLocker contenga il segno di spunta.
Fatto ciò, per eliminare definitivamente la minaccia, basterà selezionare il tasto caratterizzato dalla voce “Applica azioni”. Se Malwarebytes non dovesse riuscire a rimuovere il virus dopo averlo individuato, diverrà necessario riavviare il computer e ripetere le azioni descritte con il dispositivo settato in modalità provvisoria.

Utilizzare Norton Power Eraser
Symantec distribuisce questo software gratuito molto potente che rappresenta un’eccellente alternativa per liberarsi definitivamente di CryptoLocker. Questo programma non va installato ed è capace di individuare anche i virus che riescono a scampare alle scansioni effettuate tramite antivirus. Dopo aver scaricato il software, basterà cliccare sul pulsante più grande, collocato al centro dello schermo e riportante la voce “Cerca rischi”. A scansione completa, sarà necessario selezionare il pulsante “correggi”, quindi la voce “riavvia ora”. Quando il computer si sarà riavviato, sarà possibile scegliere se inviare all’azienda produttrice di Norton Power Eraser un report dettagliato delle azioni intraprese o meno. Anche in questo caso, se le operazioni dovessero evidenziare degli intoppi, diverrà opportuno svolgere tutte le azioni descritte in modalità provvisoria.

Ripristinare i file dopo la cancellazione di CryptoLocker

Purtroppo l’eliminazione di CryptoLocker non rende automaticamente accessibili i file che in passato risultavano criptati.
Per riavere indietro i propri documenti, infatti, bisognerà svolgere alcune azioni utili al loro definitivo ripristino. Come prima cosa, servirà conoscere tutti i file colpiti dall’infezione.
Per saperne di più bisognerà accedere alla sezione “Disco Locale (C:)” e digitare nel campo di ricerca situato in alto a destra la parola “*.encrypted” e altre estensioni particolari.
Così facendo, in men che non si dica compariranno tutti i documenti che in passato erano stati colpiti dal virus e resi inaccessibili.
Dopo aver compiuto questa operazione, sarà necessario ripeterla sostituendo al termine suggerito poc’anzi la parola “*.crypt”. Per ripristinare l’accesso normale ai file infettati, sarà opportuno accedere al sito internet Shadow Explorer e scaricare il software in grado di recuperare tutti i documenti.
Il programmino in questione è gratuito, facile da utilizzare e non richiede alcuna installazione. Dopo aver scaricato il pacchetto ed aver estratto i file presenti nella cartella, bisognerà effettuare un doppio click sul file eseguibile “ShadowExplorerPortable”.
Quando si sarà aperta la schermata del programma, sarà necessario selezionare l’ultimo backup di Windows all’ interno del menù situato in alto a sinistra. Nella schermata recante tutti i file e le cartelle, bisognerà cliccare sui file da ripristinare col tasto destro del mouse e poi selezionare la voce apposita “export” presente nel menù che compare. Durante tale operazione, sarà possibile indicare la cartella nella quale salvare ogni file.

Se non è possibile recuperarli con questo programma si possono tentare altre strade,  ci sono delle informazioni più approfondite su Come Rimuovere Cryptolocker e sulla  soluzione per Cryptolocker. QUI.

The following two tabs change content below.

infinity

Ultimi post di infinity (vedi tutti)

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *